Aspie Band

Il progetto

Un giorno sulla lista del Gruppo Asperger è comparso il post di un giovane chitarrista che proponeva di formare una band Aspie. Due o tre ragazzi hanno risposto che suonavano uno strumento ed erano interessati. Poi però sembrava finita lì. Ma l'idea era stata lanciata, e sembrava proprio una buona idea, perché la musica e i suoni hanno un'importanza centrale nella vita di tante persone nella condizione autistica.

Per prima cosa abbiamo cercato un posto, e abbiamo avuto la fortuna di trovare accoglienza e generosi sconti sul listino in una scuola di musica fornita di belle sale prova; inizialmente il gruppo si riuniva sotto la supervisione di un compagno adulto esperto di musica, oggi invece il loro "coach" è un musicista a tempo pieno, un bravissimo chitarrista che li coordina con grande empatia ma esigendo sempre il massimo, come è giusto. Da tre anni ormai un gruppo di ragazzi e ragazze si incontra per suonare insieme, se non tutte le settimane almeno due o tre volte al mese. Il gruppo è variabile e aperto, negli anni alcuni hanno lasciato, altri sono arrivati; le età sono molto diverse: al momento, da 13 a 30 anni; suonano musica Pop-Rock per tutti i gusti, autori italiani ma anche stranieri; il nome è cambiato più volte e non ce n'è ancora uno definitivo: si sono chiamati I Divergent, poi The Strangers, sono ancora alla ricerca di quello giusto! E' la musica che li unisce, e il piacere di incontrarsi per suonare insieme. Oggi può capitare che alle prove arrivi per esempio un giovane musicista mai visto prima, e suoni insieme al gruppo senza problemi. Sicuramente questo è un punto di forza del progetto: la musica è un linguaggio e permette di comunicare, dribblando tanti ostacoli presenti nella comunicazione linguistica e nei codici delle convenzioni sociali.


In pratica

Le prove si svolgono due o tre volte al mese, di sabato o di domenica, in genere dalle 16.00 alle 18.00, concordando giorno e orari di volta in volta. La sede invece è sempre la stessa: Soundville, Via Luca Marenzio 12 (Roma Est), http://www.soundville.it/Soundville/Home.html.

Ed è lo stesso anche lo straordinario coach del gruppo, David Giacomini , a cui si deve un grande percorso che i ragazzi hanno fatto fin qui crescendo molto anche musicalmente http://www.soundville.it/Soundville/David_Giacomini.html


Se siete interessati

Se suonate uno strumento o cantate potete venire a fare una prova gratuita; i partecipanti che poi decidono di far parte della band versano una quota di 15E per ogni incontro come contributo per il noleggio della sala prove e degli strumenti, e per il coach musicale che li segue. Ma sono molto graditi anche gli ospiti che vogliono venire occasionalmente a suonare insieme o affacciarsi un pomeriggio per ascoltare il gruppo. Ovviamente in questo caso non è previsto nessun costo.

Per venire a trovarci potete contattare Linda che gestisce tutti gli aspetti organizzativi all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.