Stampa

Un Teatro vuoto.

Un pezzo di legno. 

Motori immobili di un universo narrativo che riposa in ogni uomo. Un “burattino” e la sua storia, ricordo condiviso, che riemerge grazie a piccoli gesti, sguardi, movimenti quasi danzati, in una performance fatta di fantasia e condivisione...